Fondazione Zoé

Vacanze avventurose in lidi esotici o vacanze dedicate alla cura della nostra salute?

Nonostante la crisi e le restrizioni che comporta per tutti noi, nessuno pensa davvero di sacrificare le vacanze: certo, cerchiamo di risparmiare e magari invece del viaggio esotico ai caraibi (che spesso però costa meno di un viaggio a Roma) ci accontentiamo di riscoprire i vecchi luoghi di “villeggiatura” praticamente a “km 0”.  

In queste limitazioni obbligate di “raggio di azione” mutano però anche parzialmente i criteri con cui scegliamo. Per esempio l’agriturismo e i centri benessere si giovano della situazione anche perché le persone stanno scoprendo che il “benessere” e la “salute” sono criteri di scelta importanti forse ancor più dell’esotismo e dell’excitement avventuroso…Il che non è male: la scelta del tipo di ambiente (aria che respiriamo, cibi, attività fisica, ritmi rilassati) sono davvero giovevoli al nostro benessere-salute, e forse dovremmo pensare che la scelta delle vacanze dovrebbe sempre essere ispirata più da questi criteri che non dai lustrini e paillettes della avventura un po’ esibizionista che ci hanno venduto per molti anni come l’idea stessa di vacanza.

Forse passare dalla ricerca di eccezionalità esotiche al ritrovare se stessi e la cura di sé non è poi così male…
E’ il caso di ricordare che non tutto il male viene per nuocere.

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter