Fondazione Zoé

Il caso Stamina ha fatto emergere tre qestioni drammatiche che ci riguardano da vicino.

La questione di “Stamina” sta ormai per essere confinata là dove avrebbe dovuto essere da subito: nelle aule dei tribunali. Quale che sarà l’esito giudiziario, questa vicenda ha fatto emergere almeno tre questioni drammatiche che rivelano aspetti profondi della realtà del nostro paese e delle nostre anime.

1) Ha fatto emergere con forza quanto il territorio della salute è di fatto un’occasione di business, una delle più fertili e redditizie aree di caccia per il marketing, e ricordiamoci che il nostro belpaese è uno di quelli in cui il costo dei farmaci è più elevato.

2) In secondo luogo ha messo in evidenza che la politica e la stessa giustizia si muovono cautamente in questo terreno ricco di interessi, esitando persino dinnanzi a evidenze scientifiche molteplici e reiterate, confermando come il nostro belpaese ha, più degli altri, confuso la democrazia con l’attenzione ad accontentare tutti piuttosto che a guidare verso il meglio e il giusto….

3) In terzo luogo ha messo a nudo la nostra personale indisponibilità all’ingiustizia della malattia e della condanna a morte tanto più inaccettabile per bimbi innocenti, alla impossibilità di tollerare o anche solo immaginare la tragica diseguaglianza delle opportunità e la condanna a non vedere realizzati non solo i nostri sogni ma persino i nostri desideri vitali.

La ribellione al fato si intreccia perversamente con la capacità di ingannare il bisogno con l’illusione, trasformandolo in potere e denaro per alcuni. Se possiamo, facciamo qualcosa per essere vicini a quelle famiglie, che vivono in modo così intollerabilmente esplicito ed evidente il vero dramma dell’essere in questo mondo che ci riguarda tutti.

 

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter