Fondazione Zoé
La salute costituisce un aspetto fondamentale della qualità della vita delle persone, ma anche un bene essenziale per lo sviluppo sociale ed economico del paese. 
Grazie a questo le singole persone possono diventare soggetti attivi nel mantenere uno stato di buona salute, quando sono in grado di identificare e realizzare le proprie aspirazioni, di soddisfare i propri bisogni, di modificare l’ambiente per un cambiamento della qualità di vita.
 
Più di dieci anni fa il tema della felicità legata a un miglioramento della salute diventa argomento di interesse sia a livello scientifico, sia mediatico, coinvolgendo ricercatori e giornalisti. In particolare scienze sociali e psicologia concordano sull’affermare che un atteggiamento positivo verso la vita porta a seguire uno stile sano e a migliorare la qualità della salute non solo del singolo individuo, ma anche della società. 
Proprio sul tema del binomio felicità e buona salute Fabio Sabatini, ricercatore presso il Dipartimento di Economia e Diritto dell’Università “La Sapienza” di Roma e il Laboratory for Comparative Social Research (Russia), conduce un’indagine su un campione di persone della nella provincia di Trento che, secondo studi precedenti, è caratterizzata, rispetto ad altre provincie italiane, da una popolazione omogenea sia in termini di salute, di benessere psico-fisico che di capitale sociale e con un efficiente sistema sanitario.
 
L’omogeneità del campione ha permesso al ricercatore di isolare meglio i comportamenti che influenzano lo stato di salute.  
 
La ricerca, svolta nel marzo 2011, ha analizzato un questionario proposto con interviste telefoniche a un campione rappresentativo per età, genere e area di residenza e composto da 817 persone. Domande mirate valutavano vari aspetti di benessere percepito a livello individuale. 
 
La strategia empirica adottata in questo studio, analizzata secondo un complesso modello statistico, mostrerebbe che lo stato di felicità e l’atteggiamento positivo verso la vita possono rappresentare le variabili più importanti nell’influenzare la condizione della salute. 
 
Fonte: Sabatini 2014. Per approfondimenti
 
Articolo nato dalla collaborazione tra la Fondazione Zoé e il CCF – Centro Studi di Comunicazione sul Farmaco dell’Università di Milano, per approfondire la letteratura in materia di Comunicazione della Salute. Vedi pagina Collaborazioni.

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter