Fondazione Zoé

Segnatevi questa data: 11 aprile 2017. Giornata mondiale per il Parkinson, nonché data di nascita del dottor James Parkinson (1755-1824), che per primo diede una descrizione scientifica di questa patologia nel suo saggio “Essay on the Shaking Palsy”. Cosa succederà di preciso l’11 aprile 2017? A 200 anni dalla scoperta della malattia e per la prima volta, tutte le comunità internazionali di Parkinson si uniranno per celebrare la giornata lanciando una campagna di sensibilizzazione globale chiamata #UniteForParkinsons.

Lo scopo principale della campagna #UniteForParkinsons è sensibilizzare il pubblico su questa malattia e sulla comunità globale del Parkinson. Sarà la prima fase di un progetto a lungo termine che mira a trasformare la Giornata Mondiale del Parkinson in una piattaforma dalla quale far crescere una comunità attiva nella lotta contro il Parkinson oltre il 2017. Con una comunità più vasta, infatti, si può stimolare un dialogo più ampio sul Parkinson e sulla necessità di più ricerche e sviluppi in tutto il mondo.

L’invito è a coinvolgere il maggior numero di organizzazioni, pazienti, medici, professionisti, aziende, politici e ricercatori nell’utilizzo dell’hashtag #UniteForParkinsons nei propri social media, in particolare durante la giornata dell’11 aprile, in modo da farlo diventare virale.

L’hashtag può essere utilizzato su Facebook, Twitter, Instagram o qualsiasi canale sociale e si può anche aggiungere il logo #UniteForParkinsons o Twibbon (un logo che si sovrappone temporaneamente alla vostra immagine del profilo) per i profili sociali o sul sito Web, blog, e-mail. La campagna è supportata da una pratica e chiara guida redatta in sei lingue: inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo e gallese. È possibile scaricare i loghi gratis dal sito della campagna.

Per saperne di più su come sostenere la campagna – sia online che offline – e accedere ad una serie di risorse della campagna, vi invitiamo a visitare il sito web dedicato: www.worldparkinsonsday.com

 

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter