Fondazione Zoé

Eventi 2008

Vicenza 2015

Nel Giugno 2008 è stata presentata la prima iniziativa istituzionale di Zoé, lo studio Vicenza 2015, una ricerca sul futuro della città berica il cui obiettivo generale è stato la costruzione di uno scenario macro sui sette anni avvenire di Vicenza.

La ricerca, condotta dal sociologo Domenico De Masi, è stata condotta secondo una variante del metodo Delphi. Tra l’Aprile e il Giugno del 2008 sono stati inviati due successivi questionari a dodici esperti appartenenti a diverse discipline, in reciproco anonimato fino al termine della ricerca.

La consultazione, in forma doppia, prima libera e riflessiva, poi analitica e basata sul meccanismo della scelta secca fra il “si” e il “no”, ha focalizzato l’attenzione sulle seguenti dimensioni del territorio berico:
– le prospettive economiche
– la struttura produttiva
– le professioni e la formazione manageriale e professionale
– il territorio e le infrastrutture
– le politiche pubbliche
– la pubblica amministrazione
– l’arte e la cultura
– la scienza, la tecnologia e l’istruzione
– l’imigrazione
– i valori, i bisogni
– la qualità della vita, la salute e il benessere

Il panel degli intervistati, volutamente composto da esperti di provenienza, formazione, orientamento ideologico e culturale eterogenei, si è avvalso del contributo di:

Giulio Antonacci– direttore de Il Giornale di Vicenza dal 2002 al 2009
Maria Elisa Avagnina – direttrice dei Musei civici di Vicenza
Giuseppe Caldiera – direttore generale del CUOA
Giorgio Corà – dirigente scolastico del Liceo Ginnasio “A. Pigafetta”
Ilvo Diamanti – Università “C. Bo” di Urbino
Eugenio Fantuz – direttore sanitario Ulss 6 di Vicenza
Laura Fregolent – Università IUAV di Venezia
Alberto Galla – amministratore delegato di Galla Editore
Giovanni Guglielmo – direttore artistico di “Ensemble Musagete” di Vicenza
Mara Manente – Università “Ca’ Foscari” di Venezia
Giampietro Marchiori – amministratore EIE-European Industrial Engineering
Enzo Rullani – Università “Ca’ Foscari” di Venezia

I risultati dell’indagine sono stati presentati e consegnati a un dibattito libero ma puntuale, condotto alla presenza di tutta la comunità vicentina, invitata a partecipare al Forum Vicenza 2015 al Teatro Comunale di Vicenza, nel corso del quale la Fondazione si è voluta mettere in posizione di ascolto. Per valutare assieme al pubblico e agli esperti intervistati le implicazioni dei fenomeni previsti dalla ricerca, sul palco del forum, moderato dal giornalista Guglielmo Pepe, sono stati invitati degli autorevoli discussant:

Flavio Albanese – direttore di Domus
Antonio Alessandri – direttore generale Ulss6 di Vicenza
Marino Breganze – professore di Diritto urbanistico-Università degli studi di Padova
Roberto Filippini – vice preside Facoltà Ingegneria-Università degli studi di Padova
Paolo Gurisatti – professore di Politica regionale dell’Unione europea-Università degli studi di Padova
Dino Menarin – direttore della Camera di Commercio di Vicenza

I risultati raccolti sono stati pubblicati nel libro Vicenza 2015. Le prospettive economiche, politiche e sociali per i prossimi sette anni. Leggi