Fondazione Zoé

 Il dono nelle donazioni. Una prospettiva bioetica

Venerdì 18 Dicembre 2015

Il trapianto di organi, tessuti e cellule rappresenta una soluzione efficace per una vasta serie di patologie.  Si tratta di una pratica medica molto particolare, impossibile da realizzare senza un donatore, una persona che offra una parte di sé a beneficio di qualcun altro.

Zoé ha aperto una finestra sul mondo delle donazioni, attraverso la quale chiunque, dal bioeticista all’appassionato, dallo studente al volontario, può gettare uno sguardo e iniziare a costruirsi una propria idea. Ne abbiamo parlato con Giovanni Spitale, autore del libro “Il dono nella donazione. Una prospettiva bioetica”  presentato nel corso della serata.

  Corso di Massaggio Infantile

Novembre/Dicembre 2015

Anche per il 2015  Zoé ha proposto alle mamme e ai papà di neonati tra 0 e 8 mesi il corso di Massaggio Infantile, per imparare l’arte di prendersi cura dei propri piccoli attraverso il massaggio.

Al primo corso in primavera, ne è seguito un secondo a fine anno. Un totale di 10 lezioni in cui le insegnanti Eliana Forte e Alessia Vanzo, dal 2010 certificate A.I.M.I – Associazione Italiana Massaggio Infantile, hanno trasmesso alle tredici mamme partecipanti e ai loro bambini, l’arte di massaggiare i bebè, partendo dalle mani e dal viso, fino ad arrivare, all’ultima lezione, al massaggio completo del corpo.
Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi che recentemente è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale. Non una tecnica ma un modo di stare con il proprio bambino, entrando in contatto e comunicando con lui: ogni genitore può apprenderlo facilmente e adattarlo alle esigenze del bambino, fin da piccolo e durante le diverse fasi della sua crescita. I benefici sono numerosi: favorisce lo stato di benessere del bambino; stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario, gastro-intestinale e l’apparato sensoriale; rafforza la relazione genitore-bambino.

 Hans Joachim Staude a Venezia – mostra e convegno

18/22 novembre 2015

Una mostra che ci parla di vita, salute e bellezza, per riscoprire un importante artista del XX secolo, Hans Joachim Staude. Per cinque giorni la Sala Piccolo Teatro ha ospitato una mostra curata da Francesco Poli ed Elena Pontiggia con 27 dipinti – ritratti, paesaggi, nature morte – realizzati tra il 1929 e il 1973, accompagnata da un convegno che ha visto l’intervento di 11 storici d’arte italiani e stranieri (18 e 19 novembre), per approfondire le ricerche che hanno fatto riscoprire l’importanza di questo pittore nell’arte italiana del ‘900. I lavori presentati al convegno verranno raccolti e pubblicati in un libro.

 Vivere sani, Vivere bene – 1 Hour More: l’impegno di Zambon per migliorare la qualità di vita dei pazienti con malattia di Parkinson

10 novembre 2015

Nell’ambito di “Vivere sani, Vivere bene”, ci siamo occupati di Parkinson, con un doppio appuntamento su due giornate.
Il secondo incontro dedicato al Parkinson nell’ambito di “Vivere sani, Vivere bene” ha presentato il progetto di storytelling “1 Hour More”, nato con lo scopo di aumentare la consapevolezza sulla malattia di Parkinson a livello internazionale, dando, a chi ne è affetto, un supporto psicologico e pratico. Il cuore dell’iniziativa è rappresentato dal libro “1 Hour More. Storie e consigli sul Parkinson”, che racchiude 24 storie di vita reale, di speranza e reazione, validate da EPDA (European Parkinson’s Disease Association) presentato nel corso dell’evento. A parlarne con noi, il professor Michele Tinazzi, con l’intervento dell’attore Carlo Presotto, che ha letto alcuni brani del libro.

 Vivere sani, Vivere bene – Medicina e cura: una finestra sul Parkinson

27 ottobre 2015

Al primo incontro, dedicato ad associazioni, malati, familiari, medici e operatori sanitari è stato nostro ospite il Professor Gianni Pezzoli, direttore di Struttura Complessa di Neurologia del Centro Parkinson e disturbi del Movimento degli Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano, il principale centro europeo per la diagnosi e la cura della malattia. Pezzoli è anche Presidente della Fondazione Grigioni che si adopera per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica per la patologia parkinsoniana ed è fondatore dell’AIP (Associazione Nazionale dei Pazienti Parkinsoniani), che raccoglie annualmente circa 25.000 famiglie. All’incontro, cui hanno partecipato oltre 150 persone, è intervenuta anche la dottoressa Margherita Canesi, neurologa.

 Vivere sani, Vivere bene – La Salute delle Relazioni

4/11 ottobre 2015

Quanto hanno a che fare i cambiamenti economici, la ricerca scientifica, il progresso tecnologico, i mutamenti dei rapporti familiari e degli equilibri sociali con la qualità della vita di ciascuno di noi e con la salute complessiva delle comunità in cui viviamo? Quasi tutto dipende dalle relazioni che riusciamo a costruire tra di noi e da come sappiamo fare nostri i valori, le opportunità e le prospettive che il dibattito sociale, politico, scientifico e culturale ci propone. Con questa edizione di Vivere sani, Vivere bene, che conclude il ciclo triennale dedicato alla Salute delle Relazioni, Zoé ha gettato lo sguardo verso il futuro, provando a coglierne, insieme ai suoi ospiti, i fermenti più fecondi. Dal 4 all’11 ottobre, in un’atmosfera spontanea e informale, nei luoghi più affascinanti di Vicenza, sociologi, medici, esponenti della politica e dell’economia, scrittori e artisti si sono confrontati con il pubblico, animando la città di incontri, lezioni, spettacoli teatrali, laboratori e concerti.

 Gioco anch’io. Lo sport per tutti a scuola

Durante tutto l’anno

Sostenuto dalla Fondazione Zoé e organizzato dall’Ufficio scolastico territoriale della provincia di Vicenza, Gioco anch’io è un progetto di educazione motoria che ha coinvolto 125 alunni con disabilità, affiancati da 200 volontari studenti “Tutor”. Oltre a due incontri formativi con alcuni docenti di Attività sportive adattate, il percorso ha attivato nelle scuole coinvolte un campionato di Baskin, una disciplina sportiva ispirata al basket, pensata per permettere a giovani normodotati e a giovani disabili di giocare nella stessa squadra.

 Bambini in salute: corso di prevenzione pediatrica

2 luglio e 9 luglio 2015

Due lezioni teorico-pratiche sulle tecniche di rianimazione dei bambini, sul trattamento dell’ostruzione delle vie aeree e sulla prevenzione degli incidenti domestici e su strada. Maddalena Facco, dell’unità operativa di Pediatria e Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza, ha fornito le linee guida sulle manovre di disostruzione e rianimazione cardiopolmonare pediatrica di base. Silvia Manea, dell’Osservatorio Regionale Veneto della Patologia in età pediatrica ha esposto quanto le statistiche dimostrino che gli incidenti sono tra le principali cause dei problemi di salute dei bambini.

 Visioni al femminile. La prospettiva del sollievo nella fotografia.

27 giugno 2015

In occasione della cerimonia di premiazione del 3° Concorso Fotografico Internazionale Fondazione Zoé “Sollievo – Relief”, abbiamo chiesto a due donne di parlarci del sollievo nella fotografia.
Angelica Trinco, vincitrice del concorso con la foto “Family” si confronta con Antonella Monzoni, fotografa e Presidente di Giuria, moderate dalla giornalista Cinzia Zuccon. A seguire, consegna dei premi e proiezione delle foto selezionate.

 La cura possibile. Persone, relazioni, contesti e servizi di salute mentale

9 giugno 2015

Dall’avvio dei primi cambiamenti nelle grandi istituzioni manicomiali è trascorso più di mezzo secolo. Il trentennale della legge Basaglia ha ridato voce alla questione e Zoé, in collaborazione con Agorà – Forum di Salute della mentale della provincia di Vicenza, ha dato spazio a chi in questi anni ha raccontato i cambiamenti, le buone pratiche e gli insuccessi che si sono sviluppati intorno alla questione psichiatrica. Con l’intervento di Peppe Dell’Acqua, direttore per oltre 17 anni del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste e Giovanna del Giudice, psichiatra e autrice del libro “…e tu slegalo subito. Sulla contenzione in psichiatria”.

 2° Forum Future by Quality – Produzioni farmaceutiche di qualità: valore ed innovazione

8 giugno 2015

Nato in partnership con A.T. Kearney e Zambon per trattare temi strategici inerenti il settore farmaceutico in Italia, si tratta di un Forum di 40 esperti appartenenti a diversi campi dell’economia, dell’accademia, della politica e dell’industria, anche stranieri, che si tiene per tre anni nel mese di giugno. Nel 2014 si è interrogato sul futuro del farmaceutico di qualità nel nostro Paese, mentre nel 2015 si è discusso dell’innovazione come fattore chiave nel medio-lungo termine. Future by Quality è un percorso che continuerà nel 2016 affrontando il tema della Ricerca.

 3° Concorso fotografico Internazionale Fondazione Zoé “Sollievo – Relief”

Febbraio/maggio 2015

Organizzato da Fondazione Zoé e Fotoclub Il Punto Focale BFI, in collaborazione con il Circolo Fotografico Vicenza e raccomandato dalla Fédération Internationale de l’Art Photographique e dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, il concorso, giunto alla terza edizione, ha registrato 949 autori partecipanti con oltre 3200 immagini, provenienti da ben 64 Paesi del mondo (Italia e Brasile i paesi con più partecipanti, seguiti da India e Russia) chiamati a confrontarsi su un unico tema: il SOLLIEVO.

 Zambon Open Education riflette con…Juan Carlos de Martin

22 maggio 2015

“Ci sono voluti 126 anni prima che al mondo ci fossero un miliardo di telefoni fissi, ma appena 8 per avere un miliardo di persone su Facebook.”
Qual è l’impatto di internet sulla società? È necessario regolamentarne le funzioni per ridurre i rischi, senza limitare le potenzialità della comunicazione digitale? Nell’ambito del ciclo di incontri “Zoé riflette con…”, ne abbiamo parlato con Juan Carlos de Martin, esperto di diritto al libero e diffuso accesso alle nuove tecnologie, docente di Informatica al Politecnico di Torino e co-fondatore di NEXA.

 Coaching Week

18 maggio 2015

In occasione della settimana mondiale dedicata alla scienza del Coaching Professionale, AIF Veneto con ICF Italia ha organizzato in Fondazione Zoé, l’evento tematico “Le attuali frontiere delle Mindfulness nel potenziamento dell’intervento di Executive Coaching – Come Coaching e Mindfulness possano insieme creare valore nelle organizzazioni lavorative”. La conferenza, inserita nella cornice mondiale di promozione e divulgazione scientifica del Coaching Professionale secondo le linee guida di ICF (International Coach Federation) si è posta l’obiettivo di coinvolgere imprenditori, manager e professionisti in un dialogo congiunto che sappia ricevere gli stimoli di questo approccio unitamente all’utilità della Mindfulness applicata nelle organizzazioni.

 Festival Biblico – “Cosa ti manca per essere felice?”. Incontro con Simona Atzori

14 maggio 2015

Rinnovata la consueta collaborazione tra Zoé e il Festival Biblico. Per l’unidicesima edizione che si è svolta dal 21 maggio al 2 giugno, è stata nostra ospite Simona Atzori, ballerina e pittrice nata senza le braccia.

L’incontro – testimonianza ha preso spunto dal libro di Simona Atzori “Cosa ti manca per essere felice?” in cui la ballerina racconta la sua storia, ma soprattutto la sua filosofia. Ovvero che ognuno è diverso a modo suo, e non ci manca proprio niente per essere felici. Oltre 400 i partecipanti.

 Corso di Massaggio Infantile

Aprile/Maggio 2015

Anche per il 2015 Zoé ha proposto alle mamme e ai papà di neonati tra 0 e 8 mesi il corso di Massaggio Infantile, per imparare l’arte di prendersi cura dei propri piccoli attraverso il massaggio.

Al primo corso in primavera, ne è seguito un secondo a fine anno. Un totale di 10 lezioni in cui le insegnanti Eliana Forte e Alessia Vanzo, dal 2010 certificate A.I.M.I – Associazione Italiana Massaggio Infantile, hanno trasmesso alle tredici mamme partecipanti e ai loro bambini, l’arte di massaggiare i bebè, partendo dalle mani e dal viso, fino ad arrivare, all’ultima lezione, al massaggio completo del corpo.
Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi che recentemente è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale. Non una tecnica ma un modo di stare con il proprio bambino, entrando in contatto e comunicando con lui: ogni genitore può apprenderlo facilmente e adattarlo alle esigenze del bambino, fin da piccolo e durante le diverse fasi della sua crescita. I benefici sono numerosi: favorisce lo stato di benessere del bambino; stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario, gastro-intestinale e l’apparato sensoriale; rafforza la relazione genitore-bambino.

 Festival Città Impresa

20, 21, 22 marzo 2015

Da venerdì 20 marzo a domenica 22 marzo, Zoé è stata casa-base e partner dell’ottava edizione del Festival Città Impresa. Promosso da Venezie Post, testata periodica di economia e cultura ma anche luogo di incontro e dibattito tra le culture riformiste dell’area nord-orientale italiana, il Festival nasce nel 2008 come manifestazione diffusa in sette centri urbani di media e piccola grandezza, capoluoghi simbolo della trasformazione industriale avvenuta negli scorsi decenni e oggi modelli rappresentativi di un sistema, come quello nordestino, in costante movimento perché luogo di sperimentazione. Oltre 40 eventi con cento ospiti e relatori di assoluto rilievo nazionale. Imprenditori e manager, economisti e scrittori, giornalisti e ministri, per un confronto con il grande pubblico e con giovani provenienti da tutte le principali università italiane sui nodi cruciali dello sviluppo e del dopo-crisi.

 Zambon Open Education riflette con… Selene Biffi

13 marzo 2015

Fondatrice di start-up sociali, innovatrice e vincitrice di 40 premi internazionali, Selene Biffi ha portato la propria grinta in un Paese, l’Afghanistan, devastato da 35 anni di guerre, fondando dal nulla una scuola per cantastorie, con il duplice scopo di recuperare la tradizione orale afghana e utilizzare la narrazione come mezzo per diffondere valori e promuovere lo sviluppo locale.
La sua storia è raccontata nel libro “La maestra di Kabul” e Selene Biffi ne ha parlato con il nostro pubblico per il ciclo di incontri “Zoé riflette con…”, moderata dalla giornalista Giulia Salmaso.

 Il bambino in pezzi

24 febbraio 2015

Un incontro che chiama a raccolta accademici e famiglie solidali, avvocati e operatori, professionisti del sociale e utenti, volontari e specialisti per riflettere e ragionare insieme sulla tutela dei minori, un sistema complesso su cui ancora più complesso è fare sistema. Assieme alle curatrici del libro “Il bambino in pezzi”, Paola Scalari, psicologa, psicoterapeuta, psicosocioanalista e Lia Chinosi, assistente sociale, psicologa e psicoterapeuta, sono intervenute Elvira Zaccagnino, Presidente Casa Editrice La Meridiana e Paola Baglioni, assistente sociale dell’Unità di Direzione Settore Servizi Sociali e Abitativi del Comune di Vicenza.

 Zambon Open Education riflette con… Luca Ricolfi

28 gennaio 2015

Per il ciclo Zoé riflette con…, ospite in Fondazione Zoé il sociologo Luca Ricolfi docente di Analisi dei Dati all’Università di Torino, nonché autorevole editorialista della “Stampa” e de “Il Sole 24 Ore”. Sono intervenuti Giovanni Costa, Vice Presidente del Consiglio di Gestione Banca Intesa San Paolo. Introduzione di Luca Primavera, Segretario Generale della Fondazione Zoé e moderazione di Luca Romano, Direttore Local Area Network.
L’incontro, cui hanno partecipato più di 80 persone, ha preso spunto dal libro di Ricolfi “L’enigma della crescita”, con cui l’autore ci svela che il nocciolo della grande crisi del 2007-2013 riguarda le dinamiche della crescita. Un problema, anzi un vero e proprio enigma, quello della crescita: accelera nei Paesi arretrati e demograficamente giovani e rallenta, fino ad azzerarsi, nei Paesi avanzati e demograficamente vecchi. La velocità di frenata è direttamente proporzionale alla velocità di ascesa. Per questo l’Italia è così coinvolta in questo processo.