Fondazione Zoé

  Zambon Open Education riflette con… Gianpiero Dalla Zuanna

11 luglio 2016 – Fondazione Zoé

“Politiche migratorie. Sbarchi. File di profughi alle frontiere. Attentati terroristici. Uomini, donne e bambini morti nel Mediterraneo. Costruzione di centri di accoglienza. Conflitti fra culture a livello locale. Accoglienza in massa. Nuovi muri che si erigono ai confini dell’Europa e dentro di essa. Pattugliamenti, controlli, sicurezza. Elaborazione di politiche migratorie a livello europeo, nazionale, locale. Matrimoni e famiglie miste. Conflitti politici. Seconde generazioni. Politiche scolastiche. Radicalismi emergenti, tra gli immigrati e contro gli immigrati. Guerre.”

DSC_7930

Migrazione significa tutto questo. Lo sanno bene Gianpiero Dalla Zuanna, Professore di Demografia all’Università di Padova, e co-autore del libro “Tutto quello che non vi hanno mai detto sull’immigrazione” e Franco Balzi, sindaco di Santorso e promotore del progetto di accoglienza diffusa nella provincia di Vicenza.

  Zambon Open Education riflette con… Alberto Felice De Toni e Roberto Siagri

7 luglio 2016 – Fondazione Zoé

“Il mondo cambia come i disegni in un caleidoscopio: le tendenze si espandono, si contraggono, si disgregano, si fondono, si disintegrano e svaniscono, mentre altre si formano. Nulla resta costante.”

DSC_7743

Abbiamo sempre cercato di prevedere il futuro attraverso la proiezione in avanti delle esperienze passate. Ciò non solo non basta più ma porta fuori strada. Nel libro “Anticipare il futuro” Alberto F. De Toni e Roberto Siagri descrivono i nuovi metodi di costruzione degli scenari previsivi attraverso una lettura di molteplice del presente, i segnali deboli, i trend emergenti e i percorsi possibili di evoluzione. La proposta è particolarmente intrigante perché propone la separazione della Ricerca (orientata al mercato del futuro) dallo Sviluppo (orientato al mercato di oggi). Ne abbiamo parlato con gli autori, Alberto F. De Toni, Rettore dell’Università di Udine e Segretario Generale della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), e Roberto Siagri, presidente e fondatore di Eurotech Spa e con Amedeo Levorato, Economista e Dirigente d’Azienda con la mediazione di Luca Romano, direttore del centro ricerche Local Area Network.

  Popoli in movimento. Migranti alle porte dell’Europa

16 giugno – 16 luglio 2016 – Palazzo Chiericati

foto ufficiale ridotta

Fondazione Zoé insieme a Spaziobad e in collaborazione con il Comune di Vicenza, ha organizzato la mostra “Popoli in movimento – Migranti alle porte dell’Europa”. Ospitata nei sotterranei di Palazzo Chiericati, l’esposizione è la prima mostra in contesto museale delle straordinarie immagini di Francesco Malavolta, un fotogiornalista da decenni impegnato nel Mediterraneo al seguito delle principali missioni internazionali, tra le quali Frontex. Le sue foto arrivano direttamente dalle navi di soccorso, dai porti di approdo, dalle isole greche, delle terre di confine cariche di tensione e aprono i nostri occhi su realtà che non abbiamo più possibilità di ignorare: ci raccontano storie che dobbiamo imparare a conoscere per affrontare uno dei grandi temi del nostro tempo con consapevolezza; ci restituiscono il lato umano dei migranti, mostrandoceli come “persone” con la loro fierezza e la loro dignità, in netto contrasto con l’immagine che ci viene comunemente data di gente disperata che “invade” le nostre terre.

  Festival Biblico – La pace interiore

28 maggio 2016 – Tempio di Santa Corona

Rinnovata la consueta collaborazione tra Zoé e il Festival Biblico. Per la dodicesima edizione che si è svolta dal 19 al 29 maggio, è stato nostro ospite lo psichiatra Vittorino Andreoli.

DSC_7290

La pace si costruisce a partire dalle piccole cose. Lo ha ricordato anche papa Francesco: «Nel piccolo c’è tutto». Lo stile di Dio che agisce nelle piccole cose ma che ci apre grandi orizzonti è stato al centro della meditazione del Pontefice. Partendo da queste parole lo psichiatra Vittorino Andreoli scandaglia l’animo di alcuni personaggi che nella storia hanno deciso i destini dell’umanità aiutandoci a scoprire le fragilità umane che tanto peso possono avere sullo scenario mondiale complessivo. Si tratta di creare un collegamento tra le piccole cose e i grandi eventi, pace o guerra compresi.

 

 Assistenza e diritto alla cura delle persone non autosufficienti – Seminario in due appuntamenti

29 aprile 2016 – 13 maggio 2016 – Fondazione Zoé

dsc_7133

Il Seminario si è proposto di sensibilizzare professionisti e familiari sulle problematiche connesse all’assistenza della persona anziana non autosufficiente. Organizzato da Fondazione Zoé e da Il Diritto della Medaglia, in collaborazione con PrivatAssistenza, il seminario si è svolto nella sede di Zoé. Due i corsi proposti: il primo, il 29 aprile, dal titolo “La famiglia: bersaglio della malattia e risorsa di cura”, si è focalizzato sulle difficoltà di relazione tra malato e caregiver quando quest’ultimo è un familiare. Il secondo, svolto il 13 maggio, “I non autosufficienti e il bisogno di continuità assistenziale” ha affrontato la questione del diritto alle cure ed alla continuità assistenziale e approfondirà gli aspetti relativi ai diritti dei cittadini e obblighi delle amministrazioni nell’ambito della presa in carico dei non autosufficienti. Il corso è stato tenuto da tre avvocati vicentini specializzati nel settore – Andrea Berto, Paolo Berto e Stefania Cerasoli – e una psicologa e psicoterapeuta – la dott.ssa Erica Pranovi – collaboratrice di PrivatAssistenza, realtà vicentina che si occupa di assistenza domiciliare.

  Corso di Massaggio Infantile

Aprile 2016

Anche per il 2016 la Fondazione ha proposto il corso di massaggio infantile, rinnovando il suo impegno a favore di questa particolare pratica di cura del benessere dei neonati. Il corso coinvolge mamme e papà di neonati tra 0 e 8 mesi.  Un totale di 10 lezioni in cui le insegnanti Eliana Forte e Alessia Vanzo, dal 2010 certificate A.I.M.I – Associazione Italiana Massaggio Infantile, hanno trasmesso alle tredici mamme partecipanti e ai loro bambini, l’arte di massaggiare i bebè, partendo dalle mani e dal viso, fino ad arrivare, all’ultima lezione, al massaggio completo del corpo. Il massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi che recentemente è stata riscoperta e si sta espandendo anche nel mondo occidentale. Non una tecnica ma un modo di stare con il proprio bambino, entrando in contatto e comunicando con lui: ogni genitore può apprenderlo facilmente e adattarlo alle esigenze del bambino, fin da piccolo e durante le diverse fasi della sua crescita. I benefici sono numerosi: favorisce lo stato di benessere del bambino; stimola, fortifica e regolarizza il sistema circolatorio, respiratorio, muscolare, immunitario, gastro-intestinale e l’apparato sensoriale; rafforza la relazione genitore-bambino.

 

  Festival Città Impresa

1, 2, 3 aprile 2016 – Fondazione Zoé 

Da venerdì 1 aprile a domenica 3 aprile, Vicenza ha ospitato la nona edizione del Festival Città Impresa, di cui Zoé è partner da alcuni anni.

Il Festival nasce nel 2008 e si qualifica quale luogo di dibattito internazionale sulle questioni chiave dell’economia e della società contemporanee: ogni anno, in primavera, accende i riflettori sulle città-impresa di tradizione palladiana che costellano la megalopoli delle Venezie, seguendo e interpretando le traiettorie di sviluppo e le grandi trasformazioni urbanistiche e antropologiche che attraversano il territorio e il produrre. Oltre 40 eventi che vedranno opinion leader, imprenditori e attori della società civile farsi protagonisti del dibattito sui temi dell’economia, della politica e della cultura. Di seguito gli appuntamenti che hanno coinvolto direttamente Zoé:

DSC_6627

1 aprile 2016 – Fondazione Zoé
Festival Città Impresa – Trieste, un porto per l’industria del Nordest

Con l’intervento di Zeno D’Agostino, commissario straordinario Autorità Portuale di Trieste, Manuel Scortegagna, amministratore unico Scortrans; Roberto Tosetto, direttore Interporto di Padova e le testimonianze di Paolo Nassimbeni, project cargo and Logistic manager, Samer & Co. Shipping; Francesco S. Parisi, presidente Francesco Parisi Casa di Spedizioni; Fabrizio Zerbini, chairman di Trieste Marine Terminal. Conduce Alessandro Zuin, giornalista Corriere del Veneto.

2 aprile 2016 – Fondazione Zoé
Festival Città Impresa – Il marketing nell’era dei Big Data

Con l’intervento di Cosimo Accoto, partner Openknowledge e autore di Social Mobile Marketing (Egea) e Giorgio Soffiato, amministratore delegato Marketing Arena. Conduce Francesco Cancellato, direttore Linkiesta.

2 aprile 2016 – Fondazione Zoé
Festival Città Impresa – Per un pugno di bitcoin

Con l’intervento di Massimo Amato, docente di Storia economica e del pensiero economico presso l’Università Bocconi e autore di Per un pugno di Bitcoin (Egea); Carlo Mancosu, fondatore Sardex.net.

2 aprile 2016 – Fondazione Zoé
Festival Città Impresa – Le strategie della moda e i nuovi comportamenti d’acquisto

Con l’intervento di Alberto Bozzo, amministratore delegato “Al Duca D’Aosta”; Romano Cappellari, docente di Marketing e retailing dell’Università degli Studi di Padova e autore di Marketing della moda e dei prodotti lifestyle (Carocci); Paolo Gubitta, docente di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Padova; Francesca Soprana, global head of Online and Omnichannel; Annaluna Sgarabottolo, responsabile marketing Kiabi Italia.

2 aprile 2016 – Fondazione Zoé
Festival Città Impresa – La Generazione Erasmus cambierà anche la politica?

Con l’intervento di Marco Gay, presidente Giovani Imprenditori Confindustria; Sandro Gozi, sottosegretario agli Affari Europei e autore di Generazione Erasmus al potere (Egea); Alessandra Moretti, capogruppo PD Consiglio Regionale del Veneto. Conduce Fabio Savelli, giornalista Corriere della Sera.

2 aprile 2016 – Chiostri di Santa Corona

Festival Città Impresa – Ingredienti per una successione vincente

Interventi di:  Mauro Fanin, presidente Cereal Docks; Federico Visentin, amministratore delegato Mevis; Elena Zambon, presidente gruppo Zambon. Conduce Guido Corbetta, economista e direttore Economia&Management.

  LiberaMENTE in GIOCO

30 Marzo 2016

Se chiedessimo a una persona di ricordare un momento felice della propria infanzia, nella maggior parte dei casi gli verrebbe in mente un episodio in cui stava giocando. Questo perché lo stato mentale del gioco libero è uno stato naturale che permette di vivere intensamente un’esperienza, radicare in profondità le emozioni e vivere il momento senza preoccuparsi del passato e del futuro. Uno stato che, crescendo, tendiamo a trascurare fino a perderlo: ogni nostra azione è sottoposta allo sguardo di altri che ci valutano e giudicano e questo alimenta la paura di sbagliare o di non essere capaci. Come si può coltivare la capacità mentale di giocare, mantenendo via ad ogni età l’opportunità di immaginare ed entusiasmarsi per vivere meglio?   Ne abbiamo parlato con Giuseppe Vignato, ipnologo, e Maria Pia Sala, educatrice.

 Corso di Dialogo corporeo fra madre e bambino

Febbraio/Marzo 2016

Con i neonati comunichiamo attraverso il gesto, gli sguardi, i suoni, il tatto, ma non sempre è facile comprendere i segnali non verbali e sintonizzarsi sui loro bisogni. Proprio attraverso la relazione corporea nel primo anno di vita, il bambino costruisce il proprio senso di sé, che influenzerà in seguito il suo modo di interagire con il mondo.

Questo corso di 5 incontri ha coinvolto mamme, papà e neonati tra 0 e 8 mesi dando loro la possibilità di scoprire o perfezionare il dialogo corporeo-sonoro e la relazione empatica e reciproca, per favorire un maggior benessere di ciascuno.

Un percorso guidato in cui fare esperienze attive di osservazione, relazione e ascolto con i bebè e con le altre mamme per dare consapevolezza e sostegno alle competenze che ognuno possiede e imparare a coltivarle giorno per giorno.