Fondazione Zoé

Mirò was always a happy dog.

Three things interested him most: playing, eating and the affection of his owner, in that order.

Whilst playing it was easy tosee his inexorable joie de vivre, whilst eating his unbridled physical appearance and with his owner an infinite amount of gratitude present in each moment, in his eyes.
My Labrador lived in the present, so satisfied that he did not feel the need to plan for a better future, least of all another life.
Mirò was a happy dog, he did not know he had to die.
That which I have written about my dear companion has little to do with communication, or maybe not.

Archives

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter

Ho letto ed accetto i termini della Privacy policy

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per consentirti di interagire con i social network, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza e per personalizzare i contenuti pubblicitari che ti inviamo, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi