Fondazione Zoé

L’edizione 2018 di Vivere sani, Vivere bene chiude il ciclo triennale di appuntamenti dedicati alla salute della mente. Un percorso in sessantacinque tappe, tanti sono gli incontri organizzati nel triennio da Fondazione Zoé, con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico a un tema, quello della mente e del cervello, che negli ultimi decenni si è imposto al centro della ricerca scientifica mondiale. Ospiti di fama nazionale e internazionale si sono alternati per farci entrare nell’universo della mente. Abbiamo fatto i primi passi in questo territorio attraverso la filosofia, l’arte, la medicina, parlando della mente delle donne e degli uomini, ma anche di quella di piante e animali; abbiamo poi continuato approfondendo i temi della medicina narrativa, dell’assistenza, delle tecnologie applicate al mondo della cura e della ricerca scientifica. Quest’anno abbiamo voluto fare un altro passo avanti, verso una proposta di comportamenti e scelte di vita che ci aiutino a conservare il benessere di ogni giorno e a prenderci cura della malattia grazie a un nuovo, ci auguriamo, livello di consapevolezza.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI SONO GRATUITI.

PROGRAMMA

15.30
Fondazione Zoé
RICORDE “DUETS”
MISCELE D’ARIA FACTORY di Casillo&DeTassis

Un’opera sonora, musicale, collettiva da ascoltare in cuffia wireless, con arrangiamenti originali realizzati da venti musicisti e basati su contributi vocali provenienti direttamente da persone con Alzheimer. Tutte le registrazioni delle voci soliste sono state raccolte con telefoni cellulari da familiari, amici e volontari, dando vita a un’esperienza di ascolto unica e di grande emozione.

17.00
Palazzo delle Opere Sociali
TRAIN THE BRAIN: PREVENIRE E RALLENTARE L’INVECCHIAMENTO CEREBRALE
GIOVANNI ANZIDEI e MICHELA MARCON

Corretti stili di vita e attività di training fisico e cognitivo, come quelle previste dal protocollo Train the Brain (Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR e Università di Pisa), migliorano gli indicatori della salute del cervello e rappresentano una possibile strategia per ridurre e ritardare di alcuni anni la manifestazione e il decorso delle demenze. Giovanni Anzidei, Vicepresidente della Fondazione IGEA, e Michela Marcon, Neurologa presso il Centro Disturbi Cognitivi e Demenze dell’Ulss8 di Vicenza, ci aiutano a capire come mantenere in forma il nostro cervello e ci regalano una grande speranza per il futuro delle persone a rischio e dei loro familiari.

7.45
Chiesa di Santa Corona
CONCERTO DEL RISVEGLIO
ANDREA GRIMINELLI

Vicenza all’alba. Come da tradizione, ci svegliamo insieme nel cuore della città in un’atmosfera magica ispirata dalle note di Andrea Griminelli, flautista acclamato dalla critica internazionale e dal pubblico per la sua tecnica sorprendente e per la sensibilità nell’interpretare repertori che mescolano il gusto del classico all’energia evocativa delle colonne sonore più belle. Al termine del concerto, caffè e brioches.

RECITAL PER FLAUTO E PIANOFORTE
Andrea Griminelli, flauto
Amedeo Salvato, pianoforte

Programma
Johann Sebastian Bach: Sonata in Sol minore BWV 1020
Ennio Morricone: Medley dai film “The Mission”, “C’era una volta in America”, “C’era una volta il West”, “Nuovo Cinema Paradiso”
Gaetano Donizetti: Sonata in Do maggiore per flauto e pianoforte
Edvard Grieg: “Il mattino” dalla Suite Peer Gynt op. 46
Cécile Chaminade: Concertino op.107
Nino Rota: Medley dai film “Romeo e Giulietta”, “Il Padrino”, “Otto e mezzo”
François Borne: Fantasia brillante sulla “Carmen” di G. Bizet

10.30, 11.30, 14.30, 15.30, 16.30, 17.30
Loggia del Capitaniato
IL CERVELLO: LA FABBRICA DEI SENSI
GRUPPO PLEIADI

Il nostro cervello è una centrale che elabora stimoli esterni attraverso i sensi. Ma cosa succede se chiudiamo gli occhi o ci tappiamo il naso mentre mangiamo? Grazie a una serie di attività e giochi, i bambini potranno fare esperimenti pratici per enfatizzare o escludere le funzioni dei nostri cinque sensi. Un modo divertente per imparare a percepire meglio il mondo che ci circonda.
Laboratori di animazione scientifica per bambini dai 4 agli 8 anni. Durata 45 minuti. Prenotazione obbligatoria.

11.00
Fondazione Zoé
IL RUOLO DELLA MUSICA NELLA CURA DEL DISAGIO PSICHICO
GIOVANNI SPAGGIARI, MARTINO PATERLINI, PAOLO USAI

La musica non è solo un’attività artistica, ma un linguaggio per comunicare che evoca e rinforza le emozioni, induce sentimenti, spinge al movimento, stimola reazioni del sistema vegetativo e variazioni del ritmo cardiaco e del respiro. Come dimostrato dalla ricerca scientifica degli ultimi anni, riduce ansia, depressione e dolore e migliora la plasticità cerebrale. Ne parliamo con Giovanni Spaggiari, Neuropsichiatra e Psicologo, già Primario di Psichiatria all’Ospedale Psichiatrico S.Lazzaro di Reggio Emilia; Martino Paterlini, Psicologo e Psicoterapeuta; Paolo Usai, Psicologo, Psicoterapeuta e Sessuologo clinico.

15.00
Chiesa di San Giuliano
DANCE WELL

OGGI SI BALLA!

Un pomeriggio in cui trascorrere un po’ di tempo insieme e scoprire un interessante strumento di pratica artistica in casi di Parkinson: incontriamoci per una sessione di danza contemporanea che, grazie alle diverse strategie riabilitative incluse nei movimenti proposti, migliora il senso del ritmo, dell’equilibrio e del movimento e aiuta a sviluppare relazioni interpersonali nuove, utili a combattere l’isolamento. Tutti sono invitati: giovani e anziani, perché insieme è meglio!

18.30
Teatro Comunale Sala del Ridotto
GLI ALTRI SONO COME ME? MECCANISMI NEURALI ALLA BASE DELL’EMPATIA
GIACOMO RIZZOLATTI

I neuroni specchio sono dotati di una sorprendente proprietà: nel momento in cui vediamo un’altra persona compiere un gesto, per esempio posare un oggetto sul tavolo, essi si attivano, assumendo nel nostro cervello configurazioni identiche a quelle che essi assumono nel cervello della persona che sta facendo il gesto. Giacomo Rizzolatti, Professore Emerito all’Università di Parma e Responsabile dell’Unità del Dipartimento di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR di Parma, ci spiegherà perché il nostro cervello funziona così.

14.45
Fondazione Zoé
RASSEGNA CINEMATOGRAFICA
CERVELLO, CINEMA, MENTE
DA LUNEDÌ 15 A GIOVEDÌ 18 OTTOBRE

Presentazione della rassegna cinematografica da parte del curatore Giuseppe Varchetta, Psicosocioanalista, socio fondatore dell’Associazione Italiana di Psicosocioanalisi ARIELE.

Le donne e gli uomini hanno a disposizione una straordinaria risorsa, la loro mente. Così come la razionalità è una lenta conquista, un risultato mai del tutto raggiunto, così la mente è una realtà da conquistare con un lungo cammino caratterizzato da cura. La facoltà razionale della mente non è tale in sé se non conserva del mondo emotivo profondo le tracce più floride, più feconde. La mente funzionante è così una mente che crea continuamente immagini, che metabolizza e trasforma in fattori di creatività e di decisionalità. Il cinema, creando uno spazio emozionale lassù nello schermo, gioca da sempre un grande ruolo nella sua relazione continua con la mente degli spettatori e delle spettatrici seduti nella sala buia.
Al termine delle proiezioni, tè e biscotti.

15.00
Fondazione Zoé
PROIEZIONE DEL FILM
QUALCUNO VOLÓ SUL NIDO DEL CUCULO
REGIA DI MILOS FORMAN, 1975
durata: 2 ore 14 minuti

 

18.15
Palazzo delle Opere Sociali
I DISTURBI DEL SONNO
LUIGI FERINI STRAMBI

Tutti sono fermamente convinti che dormire bene sia il segreto per condurre una vita sana, ma dorme sonni tranquilli solo la metà degli italiani. Generalmente quando si parla di disturbi del sonno si è portati a pensare all’insonnia: essa rappresenta il disturbo con la maggior prevalenza nella popolazione generale, ma non è quello più frequentemente studiato nei centri di medicina del sonno. Un viaggio nel mondo delle sessanta patologie del sonno accompagnati da Luigi Ferini Strambi, Professore di Neurologia e Direttore del Centro di Medicina del Sonno dell’Istituto Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano.

15.00
Fondazione Zoé
PROIEZIONE DELLA SERIE TELEVISIVA
IN TREATMENT
REGIA DI SAVERIO COSTANZO, 2013
durata: 50 minuti

 

Palazzo delle Opere Sociali
CICLO DI DUE INCONTRI
IL CERVELLO, LA MENTE, LA SPERANZA

La speranza è cruciale per il migliore esito della malattia: analizziamola da due versanti complementari, quello fenomenologico, più “classico”, e quello “innovativo” proposto dalle neuroscienze anche grazie alle nuove sperimentazioni rese possibili dalla neuroimaging. Alle 19.45 circa verrà offerto un aperitivo a quanti vorranno partecipare ai due incontri.

18.15
PRIMO INCONTRO
LA SPERANZA NEL ROVETO DELLA MALATTIA
EUGENIO BORGNA

Ci sono le malattie dell’anima e quelle del corpo, le malattie acute e quelle croniche, le malattie che guariscono e quelle che non guariscono, ma nel decorso di ciascuna di esse hanno importanza, al di là delle cause biologiche, gli stati d’animo, le emozioni vissute, che il medico rivive, e le parole che egli dice al paziente. Ce ne parla Eugenio Borgna, Psichiatra, già libero docente alla Clinica delle malattie nervose e mentali dell’Università degli Studi di Milano. Introduce e modera Loretta Zorzi Meneguzzo, Direttore Editoriale della rivista “Gli Argonauti Psicoanalisi e Società”.

20.45
SECONDO INCONTRO
LA SPERANZA CAMBIA IL CERVELLO DEL PAZIENTE
FABRIZIO BENEDETTI

La speranza e l’aspettativa di guarigione sono componenti cruciali nella malattia e nella sofferenza. Oggi, grazie agli studi di Fabrizio Benedetti, Professore di Fisiologia e Neuroscienze presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Torino, sappiamo che questi fattori psicologici attivano gli stessi meccanismi dei farmaci, conducendoci a una visione innovativa della medicina e della relazione medico-paziente.

Letture dell’attrice Stefania Carlesso.

10.30
Vicenza Convention Centre
IL CORAGGIO E LA SFIDA
ROSSANO GALTAROSSA E FRANCESCA PORCELLATO

Campioni nello sport e nella vita. Il pluripremiato campione di canottaggio – 166 medaglie d’oro, 59 argenti e 26 bronzi – in un dialogo con l’amica e campionessa paralimpica, fondista e paraciclista italiana, che “fin da bambina voleva essere un’atleta” e ha conquistato 3 medaglie d’oro, 3 d’argento e 5 di bronzo.
Modera la giornalista Cinzia Zuccon.
L’incontro è riservato agli studenti delle scuole medie e superiori del vicentino.
In collaborazione con l’Ufficio Educazione Fisica dell’UST Veneto -Ambito Territoriale di Vicenza, il Comitato Italiano Paralimpico – Regione Veneto e il Coni Point Vicenza.

15.00
Fondazione Zoé
PROIEZIONE DEL FILM
SI PUÒ FARE
REGIA DI GIULIO MANFREDONIA, 2008
durata: 1 ora 51 minuti

 

18.15
Palazzo delle Opere Sociali
FILOSOFIA DELL’AMORE E BIOLOGIA DELLA BELLEZZA
EMMANUELE A. JANNINI

La salute sessuale è ormai riconosciuta come un diritto essenziale che concorre al raggiungimento di quello “stato di completo benessere fisico, mentale e sociale” che definisce il concetto di salute secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS. Con Emmanuele A. Jannini, Professore di Endocrinologia e Sessuologia Medica all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, esploriamo un mondo che ci nasconde ancora tanti segreti.

15.00
Fondazione Zoé
PROIEZIONE DEL FILM
DIARIO DI UNA SCHIZOFRENICA
REGIA DI NELO RISI, 1968
durata: 1 ora 48 minuti

 

18.15
Fondazione Zoé
ATTIVI COME PRIMA?
PARKINSON E LAVORO
TAVOLA ROTONDA

Dopo una diagnosi di Parkinson è possibile conciliare il lavoro e la cura della propria salute? Come cambia la consapevolezza che il soggetto ha di sé? E quali regole bisogna conoscere per tutelare nel modo migliore il lavoro e il diritto a una vita dignitosa? Un tema di primaria importanza dal punto di vista psicologico e delle normative che regolano questa condizione. Un confronto insieme agli esperti:

  • Antonino Marra, Presidente di Parkinson Italia;
  • Giulia De Tomasi, esperta di Consulenza e Sostegno psicologico individuale e di gruppo;
  • Giorgia Surano, Responsabile Relazioni Esterne di Parkinson Italia;
  • Mario Vegliante, autore del libro “La mia vita e Mr. Park”.

Modera la giornalista Cinzia Zuccon.

18.15
Palazzo delle Opere Sociali
L’EVOLUZIONE DEL CERVELLO: UNA STORIA DA RISCRIVERE
TELMO PIEVANI

Con Telmo Pievani, Professore di Filosofia delle Scienze biologiche presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli Studi di Padova, alla scoperta di come l’evoluzione ha generato, fra i 300.000 e i 60.000 anni fa, la mente umana, ovvero quell’insieme unico di facoltà che comprendono il linguaggio, la capacità astrattiva, l’immaginazione, il senso morale e quello religioso. Facoltà che forse, secondo alcune ricerche recenti, non furono appannaggio esclusivo della nostra specie…

20.45
Palazzo delle Opere Sociali
AI NEURONI PIACE STARE A TAVOLA?
MAURIZIO MEMO

Anche il cervello ha bisogno di essere nutrito e protetto, consumando regolarmente quegli alimenti che contengono sostanze benefiche per le cellule nervose e favoriscono il mantenimento delle funzioni cerebrali come memoria, attenzione, apprendimento.
Secondo Maurizio Memo, Professore di Farmacologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Brescia, il cervello fa anche qualcosa in più: sceglie cosa, quando e con chi mangiare.

10.00
Fondazione Zoé
LA MINDFULNESS COME PRATICA DI CURA
FABRIZIO DIDONNA

La Mindfulness, un particolare stato mentale coltivato attraverso la pratica meditativa, rappresenta l’insegnamento centrale della psicologia buddhista. Negli ultimi trent’anni numerosi studi scientifici hanno evidenziato l’efficacia clinica della meditazione e delle prospettive basate sulla Mindfulness, permettendo lo sviluppo di protocolli e modelli terapeutici validati e di provata efficacia. Fabrizio Didonna, Professore all’Universitat de Barcelona, Presidente dell’Istituto Italiano per la Mindfulness e Coordinatore del Servizio Disturbi d’Ansia e dell’Umore e Disturbo Ossessivo-Compulsivo della Casa di Cura Villa Margherita di Arcugnano, guiderà il pubblico in alcuni esercizi di Mindfulness che permetteranno ai partecipanti di comprendere in modo esperienziale l’essenza della pratica meditativa e le sue potenzialità.
Durata della sessione: 2 ore.

11.00 e 16.00
Loggia del Capitaniato
LO SPAZIO NELLA MENTE DEI BAMBINI
PALLADIO MUSEUM KIDS

Sappiamo come vedono il mondo i cani, i gatti, le api… e i nostri bambini? Vi aspettiamo con un divertente gioco sensoriale architettonico per scoprire cosa passa nella mente dei bambini quando entrano in relazione con un nuovo ambiente e per dare forma agli spazi della loro immaginazione.
Laboratori didattici per bambini dai 5 ai 12 anni. Durata: 90 minuti.
Prenotazione obbligatoria.

16.00
Fondazione Zoé
LO SHIATSU NELLA CURA DEL PARKINSON
GIAN LUIGI CISLAGHI

Il programma assistenziale complessivo delle persone con malattia di Parkinson prevede un approccio multidisciplinare. Accanto alle terapie mediche coesistono discipline per sostenere la persona nelle sue fragilità: fisioterapia, alimentazione, supporto psicologico, pratiche manuali. Tra queste ultime, lo Shiatsu è efficace per educare a un rilassamento progressivo, molto desiderato e ricercato dai parkinsoniani. Con Gian Luigi Cislaghi, Operatore Shiatsu presso l’Hospice della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, parliamo di come lo Shiatsu, partendo da un’esperienza pilota del 2001 in collaborazione con l’Associazione Italiana Parkinson, sia oggi diventato parte integrante di molte équipe multidisciplinari che si occupano di queste tematiche.

18.30
Palazzo delle Opere Sociali
COMPORTAMENTI, INFIAMMAZIONE E SALUTE DEL CERVELLO
SERGIO PECORELLI

Il cervello influenza lo stato della nostra salute e, allo stesso tempo, i nostri comportamenti influenzano la salute del cervello, tanto che la salute mentale è stata inserita tra i diciassette obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU. Ma come è possibile preservarla? Quale ruolo ha, nel benessere del nostro cervello, e di conseguenza dell’intero organismo, lo stato infiammatorio, causa di molteplici degenerazioni cellulari e dell’insorgere di tante patologie?
Ne parliamo con Sergio Pecorelli, Presidente della Giovanni Lorenzini Medical Foundation (New York, USA).

15.00 e 17.00
Teatro Astra
GIANNINO E LA PIETRA NELLA MINESTRA
LA PICCIONAIA

Giannino, in vacanza in campagna dai nonni, si trova a vivere un incubo: senza computer, playstation e merendine, come sopravviverà? Uno spettacolo teatrale che narra, con la complicità della musica e del gioco in scena, la storia di un cambiamento e la bellezza dell’affetto dei nonni che, con ironia, stratagemmi divertenti e paradossali, accompagnano il nipotino alla conoscenza di ritmi diversi e più avventurosi.
Spettacolo per famiglie e bambini dai 4 ai 10 anni.
Prenotazione obbligatoria: 0444 323725 – info@teatroastra.it

17.00
Zambon Health & Quality Factory
TAVOLA ROTONDA
CURARE È PRENDERSI CURA

La risposta al bisogno del malato è sempre una risposta che include, oltre alle terapie, la capacità di “vederlo” ed essergli accanto. Un incontro ispirato allo “human touch”, la capacità di curare senza mai dimenticare che tra operatore e paziente c’è sempre, prima di tutto, una relazione umana, un incontro di conoscenza dell’altro che può generare benessere e continuità in un rapporto reciprocamente proficuo. Uno spazio di riflessione insieme agli esperti dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano:

  • Augusto Caraceni, Direttore della Struttura Complessa di Cure Palliative, Terapia del Dolore e Riabilitazione, Professore di Medicina Palliativa all’Università Norvegese di Scienza e Tecnologia Trondheim e Presidente del network di ricerca dell’Associazione Europea per le Cure Palliative;
  • Giuseppe Baiguini, Coordinatore Infermieristico Cure Palliative;
  • Gian Luigi Cislaghi, Operatore Shiatsu presso l’Hospice della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano;
  • Simonetta Zappata, Psicopedagogista presso l’Hospice della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Modera Piero Colaprico, giornalista de “la Repubblica” e scrittore.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per consentirti di interagire con i social network, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza e per personalizzare i contenuti pubblicitari che ti inviamo, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi