Fondazione Zoé

La qualità della vita italiana è acclamata un po’ in tutto il mondo. Ultimamente però…

Gli europei del nord sembrano apprezzare e invidiare il nostro modo di prendere la vita, la “qualità della vita” italiana, il senso del bello, il buon gusto, la capacità di esprimere sentimenti e di avere relazioni soddisfacenti che ci riempiono la vita. Persino sul piano della salute abbiamo record di longevità che ci invidiano.

Eppure in questi ultimi mesi ci trattano a pesci in faccia, e su giornali tedeschi, svedesi, norvegesi spesso veniamo definiti come spreconi, cicale, che vogliono far pagare a “loro” il prezzo del nostro gozzovigliare sconsiderato.
Mentre loro lavorano e si sacrificano noi non stiamo ai patti e pretendiamo di essere mantenuti….
A parte l’irritazione per lo stereotipo vagamente razzista, non viene mai loro da chiedersi se non sia il loro modello sociale e di senso della vita a dover essere rivisto?
Magari mettendoci assieme invece che contro potremmo anche noi dare un contributo per una sintesi migliore tra regole, economia, e benessere umano…
 

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter