Fondazione Zoé

Testimonianza energica e divertente di Annalisa Minetti ospite di Zoé al Festival Bbiblico. 

“Io che da anni ormai vedo solo con gli occhi del cuore, o attraverso gli occhi di mia madre o di mio figlio, non voglio tornare a vedere, non voglio perdere il dono che mi ha reso colma di forza, stimoli e amore.”



Con queste parole ieri Annalisa Minetti si è raccontata al pubblico del Festival Biblico. Un incontro organizzato dalla Fondazione Zoé e ospitato nella magnifica cornice del loggiato della Basilica Palladiana, nell’ambito della nona edizione dell’ormai celebre rassegna dedicata alla rilettura in chiave moderna del libro sacro.
 
La cantante, ex modella e da alcuni anni anche maratoneta, era già stata ospite di Zambon nel nuovo auditiorium di Health&Quality Factory di Vicenza, dove aveva colpito per la grande capacità di coinvolgimento e di motivazione. 

Intervistata dalla giornalista Agnese Pellegrini e dal direttore della Fondazione Zoé, Luca Primavera, nell’incontro di ieri, Annalisa ha mostrato ancora una volta al pubblico la grande energia che la caratterizza, portando testimonianza della fede in Dio ma anche nella capacità delle persone di affrontare con tenacia le più grandi sfide della vita.
Oltre ad aver raccontato alcuni aneddoti divertenti e ironici della sua vita, la cantante ha presentato il suo libro “Iride. Veloce come il vento” e ha concluso rispondendo alle domande del pubblico numeroso.
 
 

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter