Fondazione Zoé

Tappa anche nella sede di Zoé per il progetto europeo “citiZENs: friendly cities-cities for all.

Una delegazione di 13 rappresentanti di enti diversi (Centri di Formazione, Istituti per lo sviluppo locale e la partecipazione, Società di consulenza e Informagiovani) provenienti da sei Paesi europei (regno Unito, Austria, Polonia, Slovenia, Portogallo e Turchia) è stata accolta a Vicenza per due giorni nell’ambito del progetto europeo “citiZENs: friendly cities-cities for all”, di cui lo StudioCentroVeneto è partner italiano.

 
Il progetto mira a creare una rete europea di scambio di esperienze e buone pratiche da analizzare e condividere per sviluppare delle linee guida su alcune tematiche quali l’interculturalità, le attività intergenerazionali, la promozione di abitudini e stili di vita sana, cura dell’ambiente, il volontariato e il ruolo degli enti pubblici e delle organizzazioni della società civile.
In poche parole, un incentivo ai cittadini a diventare e a sentirsi “più europei”.
 
La tappa vicentina, che aveva come fil rouge l’uso di spazi pubblici e la partecipazione dei cittadini in relazione agli stili di vita sani, dopo la visita al Comune di Vicenza, presenti ben 6 assessori, ha fatto visita anche alla Fondazione Zoé. Molto apprezzato il connubio tra impresa e sociale che ha di fatto promosso Zambon e Zoé tra i casi più interessanti di buona pratica di promozione di iniziative sul territorio.
 

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter