Fondazione Zoé
Il dolore fisico è l’aspetto più duro, oscuro e devastante della vita. Gli antichi greci lo consideravano una grande fonte di insegnamento perché nessun uomo potrebbe vivere la sofferenza o sopravvivere ad essa se non riuscisse a dare un senso a ciò che patisce. Anche se la cultura occidentale tende a negarla o reprimerla fin dai suoi timidi segnali, quella del dolore resta la più intensa e profonda delle esperienze, che ha un ruolo centrale nelle nostra esistenza, soprattutto se diventa cronica.

Può risvegliare in noi risorse nascoste o può farci maledire la vita, in ogni caso è una sfida continua all’equilibrio personale e relazionale. Sì, perché il dolore è anche relazione, avvicina le persone. Quando poi colpisce una donna, specialmente se ad essere interessata è la sua salute ginecologica, gli effetti di questa esperienza vanno ben oltre l’ambito personale coinvolgendo la vita di coppia e i rapporti con l’intera famiglia. Che cosa significa il dolore nella donna? Come è possibile aiutare coloro che ne sono colpite? Su queste tematiche verterà l’incontro pubblico che Fondazione Zoé ha organizzato all’interno della rassegna “Vivere sani, Vivere bene” che quest’anno ha come filo conduttore “La salute delle relazioni” e che vedrà protagonista Alessandra Graziottin, direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele Resnati di Milano.

«Il dolore ci chiama a riflettere sulle priorità dell’esistenza – spiega la professoressa Graziottin – Ascoltato e meditato, può aiutarci ad abbandonare molte futilità del quotidiano per concentrarci sull’essenziale. Può trasformare la nostra presenza e il nostro affetto in amore che cura». E l’amore che cura è efficace nei processi di guarigione. Non solo: la donna che ne ha tratto beneficio può decidere di mettere questa esperienza a servizio degli altri, dando vita a una circolo virtuoso in cui ognuno finisce con lo svelare la parte migliore di sé.

L’incontro pubblico con Alessandra Graziottin si terrà mercoledì 16 ottobre alle ore 20.45 a Vicenza al Centro Congressi Confartigianato Vicenza, nell’ambito della Rassegna “Vivere bene, Vivere sani 2013”. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con la Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna.

Segui il programma su www.viveresaniviverebene.it

 

Alessandra Graziottin

Medico, specialista in Ginecologia-Ostetricia e Oncologia, psicoterapeuta in Sessuologia, è direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’Ospedale San Raffaele di Milano. Nel 2008 ha costituito la “Fondazione Alessandra Graziottin per la cura del dolore nella donna”, di cui è presidente. È attualmente vicepresidente della Società Italiana per la Psicosomatica in Ginecologia e Ostetricia (SIPGO) (2008-2010). Dal 2008 è, inoltre, membro dell’Osservatorio Nazionale sulle Abitudini Sessuali e le Scelte Consapevoli della Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO). È autrice di diverse pubblicazioni: Contraccezione ormonale, le ragioni forti della compliance e dell’aderenza alla terapia (Il Pensiero Scientifico Editore) e, in collaborazione con Enrico Finzi, Una mamma per amica (Il Pensiero Scientifico Editore), sui rapporti tra madri e figlie in Italia. A livello divulgativo ha pubblicato Corpo e cuore (Mondadori, Milano 2000), Una donna nuova (Sperling & Kupfer, Milano 2000), Il dolore segreto – Le cause e le terapie del dolore femminile durante i rapporti sessuali (Mondadori, Milano, 2005), sui temi della sessualità, della menopausa e del dolore ginecologico.

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter