Fondazione Zoé

Nuova puntata sul tema della morale…qual è il significato della libertà per l’essere umano?

Diciamo subito che il fascino della libertà oggi molto somiglia al fascino dell’onnipotenza. Ogni essere umano proprio dalla figura dell’onnipotenza è attratto potentemente, sino alla pratica delle forme della follia. Un’antica e strana e inspiegabile suggestione (quella del mitico serpente) vorrebbe convincerlo di un diritto al gesto senza regole imposte da chicchessia; un diritto peraltro seccamente smentito ogni giorno dalla fragilità, dalla malattia e soprattutto dalla morte, certa e inevitabile. L’impotenza che si avverte di rimando, non demorde, però.

D’accordo, non si sarà padroni del mondo, e neppure della propria vita, si rimugina, ma si potrà pur sempre “dire di no”. Come accade nel celebre Bartleby lo scrivano di Melville. Questa libertà del dire a tutto di no sembra davvero l’ultimo scampolo di onnipotenza che un essere umano possa vantare. Si tratta, tutto sommato, della libertà d’arbitrio, di cui la modernità si è impadronita come della fonte suprema della nostra dignità. Sembra infatti che da questa parte si sia inattaccabili. Ma è questo solo, o è questo soprattutto, il significato della libertà?

Leggi la puntata precedente

Archivi

Checking...

Ouch! There was a server error.
Retry »

Sending message...

Iscriviti alla Newsletter