Fondazione Zoé

14-16 settembre 2018, Levico

Fondazione Zoé rinnova la partnership con l’iniziativa Alzheimer Fest, di cui è presidente e ideatore il giornalista Michele Farina e partner scientifico l’Associazione Italiana di Psicogeriatria. Un week-end lungo, dal 14 al 16 settembre, a Levico, fatto di incontri, esperienze e (anche) dolce far niente. Un piccolo viaggio per chi raramente riesce a spostarsi.

Scarica il programma dell’iniziativa o visita il sito www.alzheimerfest.it

Perché Alzheimer Fest

Attorno alla malattia di Alzheimer e alle altre demenze si discute da molto tempo in modo schematico, su argomenti tra loro separati, tra addetti ai lavori di ogni specie. Nel corso dell’Alzheimer Fest tutti coloro che pensano, amano e soffrono attorno alle persone affette da disturbi della cognitività si ritroveranno in un’atmosfera dominata dalla gioia dello stare insieme. Ciascuna competenza si mescolerà con le altre, senza barriere e preconcetti, ma nel rispetto di saperi e conoscenze che ritengono di migliorarsi se si integrano e si contaminano. Tutti saranno coinvolti, grandi artisti e imperfetti sconosciuti, perché è festa solo se nessuno si sente escluso. Il programma prevede molte voci, molti percorsi; ciascuno sarà libero di scegliere ciò che vuole, senza barriere di saperi e di esperienze.
Perché le persone con l’Alzheimer (o con un’altra forma di demenza) continuano a essere persone. Un esercito di persone: oltre un milione di malati, tre milioni di familiari solo in Italia. Con tanta angoscia ma anche tanta voglia di vivere, gioire, staccare dalla routine, e perché no: andare a una festa. In giro per l’Italia ci sono molte famiglie, molti centri e associazioni, che pur tra mille difficoltà e spesso in ordine sparso, con il sostegno di migliaia di operatori amorevoli cercano di vivere il più possibile il tempo dell’Alzheimer come UNA STAGIONE DI VITA. È una specie di Società Segreta Miracoli Quotidiani, i cui soci spesso non si conoscono e dunque non si incontrano quasi mai. Una Società da riunire, e di cui andare orgogliosi. L’Alzheimer Fest offre questa possibilità di incontro e di orgoglio. Chiamatelo se volete Alzheimer Pride. Non è un convegno. È una festa in cui tutti possono essere protagonisti. Dove certamente si farà anche il punto su cure, ricerche, criticità, iniziative intorno alle quali aggregarsi, progetti da mettere in campo. Ma sempre con lo stile e nella cornice di una vera festa popolare.

 

 

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per consentirti di interagire con i social network, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza e per personalizzare i contenuti pubblicitari che ti inviamo, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi