Fondazione Zoé

Quest’anno la Fondazione Zoé – Zambon Open Education celebra il suo decimo anno di attività sul territorio di Vicenza. Dieci anni vissuti con impegno, dedizione e passione, esplorando la salute nel suo significato più profondo attraverso i temi del respiro, della relazione umana e dei meccanismi della mente. Quello che abbiamo imparato è che la salute va intesa non solo come una condizione fisica e mentale della nostra vita quotidiana, ma anche come un continuo divenire, qualcosa che va coltivato con uno sguardo rivolto in avanti, sempre più lontano.

“Gli Orizzonti della Salute” è il titolo che abbiamo voluto dare alla nuova edizione che ospiterà esperti di fama nazionale e internazionale: ci parleranno di questa dimensione della salute percorrendo i temi del respiro, della relazione e del cervello attraverso la medicina, la psicologia, la filosofia, la pittura, il teatro, la musica, il design, l’economia, l’ingegneria per guidarci, come ormai è tradizione, verso un nuovo grado di consapevolezza.

In questa occasione desideriamo anche e soprattutto ringraziare il pubblico vicentino per l’affetto che ci dimostra incontro dopo incontro. Con la sua costante partecipazione rende il nostro lavoro sempre più sfidante, alla continua ricerca di temi innovativi e di frontiera che sappiano arricchire la comunicazione della salute di nuovi, importanti significati.

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI.
È raccomandata la prenotazione: segreteria@fondazionezoe.it / 0444 325064. Per alcuni eventi la prenotazione è obbligatoria. Apertura prenotazioni lunedì 7 ottobre.

PROGRAMMA

16.00
Teatro Comunale di Vicenza, Sala del Ridotto
SOSTANZE D’ABUSO NELLA MENTE DEI GIOVANI
MARISA ROBERTO

Gli adolescenti sono particolarmente vulnerabili agli effetti provocati dall’uso di sostanze e corrono maggior rischio di sviluppare conseguenze a lungo termine, come disturbi di salute mentale, scarsi risultati scolastici e disturbi da uso di sostanze. Un principio chiave che guida la ricerca scientifica più avanzata è la caratterizzazione dei meccanismi neurobiologici della dipendenza, per capire come migliorare la condizione patologica nei circuiti cerebrali che predispone ad assumere sostanze d’abuso. Marisa Roberto racconterà anche di alcuni studi specifici, condotti nel laboratorio da lei guidato, che mirano a comprendere i meccanismi neuronali alla base dei cambiamenti sinaptici e molecolari nel cervello che influenzano lo sviluppo della dipendenza dall’alcool e altre droghe d’abuso negli adolescenti e negli adulti.
REGISTRAZIONE

 

18.30
Teatro Comunale di Vicenza, Sala del Ridotto
QUALI MODELLI EDUCATIVI PER IL XXI SECOLO?
FRANCESCO PROFUMO

“Gli analfabeti del XXI secolo non saranno quelli che non sanno leggere e scrivere, ma coloro che non sapranno imparare, disimparare e imparare di nuovo”, scrisse Alvin Toffler in Future Shock nel 1970. Molti percorsi di carriera sono in via di estinzione, nuovi e inaspettati lavori sono creati in ogni momento: il 65% dei bambini che entrano nella scuola primaria oggi sarà impegnato in lavori che ancora non esistono. La formazione oggi non riguarda solo le conoscenze tecniche, ma la capacità di imparare continuamente per rimanere nel mondo del lavoro. Il vecchio modello educativo è caratterizzato da gestione top-down e standardizzazione della conoscenza, quello nuovo sarà centrato su collaborazione orizzontale, creatività, pensiero critico e problem solving. Quali saranno le 10 abilità più richieste a partire da domani nel mercato del lavoro?
REGISTRAZIONE

7.45
Tempio di Santa Corona
CONCERTO DEL RISVEGLIO
YAKIR ARBIB

Svegliarsi all’alba a Vicenza sulle note del giovane pianista Yakir Arbib, compositore con un piede a Roma e uno tra Israele e gli States. Un artista dotato di un inequivocabile genio musicale, formato tra il rigore della musica classica e la libertà improvvisativa del jazz. Un artista difficile da inquadrare in un particolare stile musicale, e proprio per questo capace di fare musica come nessuno l’ha mai fatta. A soli 29 anni, Arbib vanta un’attività concertistica internazionale e ha già ricevuto importanti riconoscimenti tra cui il premio per giovani talenti della America-Israel Cultural Foundation, il Premio Internazionale Massimo Urbani (2008) e il Montreux International Piano Jazz Competition (2015). Dall’orecchio assoluto e la percezione sinestetica, Arbib porta in tutto il mondo la sua interpretazione della musica classica e del jazz, tanto da essere stato ribattezzato come “il re dell’improvvisazione”.
Posti disponibili: 300.
Al termine del concerto, caffè e brioches.
REGISTRAZIONE

 

11.00
Basilica Palladiana
AVER CURA DI SÉ
Valenza etica e sociale
LUIGINA MORTARI

La cura costituisce la qualità essenziale della condizione umana, ma non è qualcosa che ci appartiene, come il corpo e la mente; è il nostro modo di stare nel mondo con gli altri, al quale siamo chiamati a dare forma. Luigina Mortari riflette sull’arte di esistere, intesa come capacità di dare senso al tempo e di condurre una vita autentica a partire dalla conoscenza della propria interiorità, che si può raggiugere solo mediante il confronto con il mondo esterno. Riattualizzando il senso della cura di sé, fondamentale nell’antichità ma oggi sintomo di individualismo e di ripiegamento interiore, ne sottolinea la valenza etica e sociale, facendo proficuamente dialogare i pensatori dell’età classica con la fenomenologia del Novecento.
REGISTRAZIONE

15.00 e in replica alle 17.00
Teatro Astra
CATTIVINI
Cabaret-concerto per bimbi monelli
KOSMOCOMICO TEATRO

Cattivini è un omaggio, in forma di concerto, a quella fondamentale e vitale pulsione infantile che tutti conosciamo: la monelleria, il sovvertimento delle regole, la naturale inclinazione a sbagliare per imparare. Effetti luce, macchina del fumo, quadri dipinti a mano e tanti strumenti: un vero e proprio palco da concerto ricco di canzoni piene di humor, di non-sense, di geniali trovate, proprio come i bambini sanno fare! Tutto questo per svelare le emozioni, sia quelle forti che un po’ spaventano, sia quelle che ci fanno divertire e stare bene. Storie, suggestioni, momenti leggeri e importanti di vita infantile in cui bambini e adulti riconosceranno se stessi.
Spettacolo per famiglie e bambini dai 4 ai 9 anni.
Prenotazione obbligatoria: 0444 323725 – info@teatroastra.it

15.30
Palazzo Leoni Montanari
ARTE COME TEMPO DI CURA
A cura di AGATA KERAN, servizi educativi delle Gallerie

Percorso tematico per adulti tra i capolavori delle collezioni permanenti e delle mostre temporanee delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, per esplorare il significato profondo di un’opera e scoprire la dimensione terapeutica del suo linguaggio espressivo.

CURA DELLE ORIGINI: LE EVOCAZIONI DI MOSÈ NELLA PITTURA RIBELLE DI BASQUIAT
In occasione della mostra-dossier L’Ospite illustre da Bilbao Jean-Michel Basquiat “Moses and Egyptians”.
Un ragazzo cresciuto nella periferia newyorkese, Jean-Michel Basquiat, in lotta perenne con gli spettri della propria fragilità, afferma la sua carismatica diversità attraverso il canale dell’arte. Mentre il mondo glamour associa la sua melancholia alla visione dell’artista maledetto, il giovane creativo sogna a occhi aperti una liberazione individuale e collettiva dalle nuove schiavitù d’Egitto, in sintonia con le visioni musicali di Bob Marley. Il percorso si conclude con un momento espressivo, configurato per dare ai partecipanti uno spazio al personale istinto creativo mediante l’uso di materiali poveri e di riuso.
Durata: 120 minuti.
Prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875. Posti disponibili: 25.

 

16.00
Basilica Palladiana
LA SALUTE DEGLI ITALIANI
GIAN CARLO BLANGIARDO

Il noto demografo ci accompagna in un viaggio nella salute degli italiani: dati, tendenze, evoluzioni di un diritto fondamentale, tanto più prezioso in un momento in cui le evoluzioni demografiche rendono più difficile la sostenibilità del nostro sistema universalistico.
REGISTRAZIONE

 

18.15
Basilica Palladiana
LA SALUTE INTEGRALE 
VITO MANCUSO

Il nostro primo dovere consiste nello stare bene. Non nel fare, ma nello stare. Se viene meno l’adempimento di questo primo dovere, non si giunge a un’armonia con se stessi e tutto quello che consegue, per quanto esteriormente impeccabile, sarà inevitabilmente macchiato da invidie, superbie, paure e quindi tale da generare malessere. Star bene però non è per nulla facile, in pochi ci riescono, i più non stanno bene, per rendersene conto basta guardare. Il motivo di questa difficoltà risiede nel fatto che il concetto di salute umana è molto articolato, così come lo è la costituzione umana. Un essere umano è corpo, psiche e spirito (intendendo con spirito la condizione della libertà) e quindi la sua salute si esprimerà sempre a un triplice livello come salute del corpo, della psiche e dello spirito. Stare bene implica perciò la coltivazione di questa visione di salute integrale.
REGISTRAZIONE

18.30
Basilica Palladiana
LO SVILUPPO SOSTENIBILE: UNA SCELTA PER IL BENESSERE DELLE PERSONE E DEL PIANETA
ENRICO GIOVANNINI

Con l’adozione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile il mondo si è dato un piano per il suo futuro. Tra i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile il terzo è dedicato alla salute per tutti, elemento fondamentale del benessere umano, strettamente connesso alle condizioni economiche, sociali e ambientali. Quali politiche sono necessarie per portare l’Italia e l’Europa su un sentiero di sviluppo sostenibile?
REGISTRAZIONE
Per motivi tecnici indipendenti dalla nostra volontà, l’incontro è anticipato alle 18.15. Ci scusiamo per il disagio. 

20.15
Fondazione Zoé
SESSIONE DI YOGA FLOW
SHRI VICENZA ASD

In questa pratica, le posture tradizionali dell’Hatha yoga vengono legate tra di loro e proposte in una sequenza fluida, a ritmo moderato e accessibile a tutti i livelli. La sinergia di posture e movimenti bilanciati con un respiro consapevole, unita a un preciso allineamento corporeo, favorisce uno stato di immediato equilibrio, forza e serenità. Con l’intenzione di portare il praticante ad approfondire la propria esperienza personale dello yoga, l’insegnante proporrà una sessione che inizia con un’efficace fase di riscaldamento per poi proseguire con una sequenza dinamica e concludersi con un rilassamento finale per equilibrare corpo, mente e spirito.
Tre sessioni di pratica, da lunedì a mercoledì. Durata: 1 ora
Prenotazione obbligatoria. Per consentire a più persone di conoscere la disciplina, è possibile iscriversi a un solo appuntamento.
Posti disponibili: 30
REGISTRAZIONE

18.15
Basilica Palladiana
QUANDO SCRIVERE DI NOI STESSI PUÒ CURARE E CURARCI?
Otto buone ragioni (più una) per saperlo
DUCCIO DEMETRIO

La scrittura è sempre più riconosciuta come un’opportunità che, per chi attraversi momenti di fragilità e di sofferenza psicofisica, offre sollievo e ri-affezione alla vita. L’intervento del relatore si prefigge, sulla base della sua lunga esperienza di aiuto e autoaiuto attraverso le pratiche di scrittura autobiografica, di illustrarne le ragioni principali.
REGISTRAZIONE

 

ore 20.15
Fondazione Zoé
SESSIONE DI YOGA FLOW
SHRI VICENZA ASD

Sessioni di pratica. Durata: 1 ora. Prenotazione obbligatoria. Posti disponibili: 30.
REGISTRAZIONE

10.00
Teatro Comunale
QUELLO CHE MI DÀ UNA GRINTA PAZZESCA È NON ESSERE IL FAVORITO, IN PARTENZA…
ANGELO FURLAN

Si parla sempre di come lo sport sia l’amplificazione della vita stessa. Di come l’incarnazione dei valori sportivi serva a emergere nella vita. Ma quando ci troviamo di fronte allo specchio, riusciamo a essere veramente sinceri con noi stessi trasformando gli episodi negativi in positivi? Siamo veramente disposti a essere resilienti per raggiungere i nostri obiettivi? Questa è la storia di un bambino timido e robusto che è riuscito a realizzare i propri sogni grazie alla bicicletta. Angelo Furlan si racconta agli studenti con aneddoti di vita vissuta e strategie scoperte lungo il suo percorso.
Modera CINZIA ZUCCON, giornalista.

L’incontro è riservato agli studenti delle scuole medie e superiori del vicentino. In collaborazione con l’Ufficio Educazione Fisica dell’UST Veneto – Ambito Territoriale di Vicenza e il Coni Point Vicenza.

 

15.00 e in replica alle 16.30
Fondazione Zoé
SESSIONE DI YOGA TERAPIA
Riservata a persone con malattia di Parkinson
SHRI VICENZA ASD

In questa pratica di yoga-terapia l’insegnante proporrà delle tecniche precise per aiutare i praticanti a migliorare i parametri motori e la postura, per aumentare la forza e la capacità di movimento e diminuire gradualmente la paura di cadere. A questi benefici fisici si aggiungono quelli più sottili connessi alla disciplina, ovvero una più profonda serenità interiore e una disponibilità maggiore all’accettazione dei costanti cambiamenti delle capacità fisiche. L’attenzione al respiro e brevi esercizi di mindfulness integreranno la proposta, aiutando a sbloccare le resistenze e le rigidità emotive del praticante.
Durata: 50 minuti. Prenotazione obbligatoria. Posti disponibili: 10 per ogni sessione.
REGISTRAZIONE

 

18.15
Basilica Palladiana
MEDICINE NATURALI
MASSIMO ALBERTIN

Naturale è buono? E in campo medico che cosa è naturale? Le medicine alternative si possono considerare “naturali”? Anche in campo medico negli ultimi anni si è diffusa la moda del “naturale” accompagnata dal messaggio che tutto ciò che è naturale debba per forza essere anche “buono” e faccia bene. La medicina scientifica oggi è sempre più lontana dal concetto di naturale mentre le medicine alternative si presentano invece come lontane dalla “chimica”, considerata spesso come pericolosa e dannosa, e seducono dando l’impressione di non avere i difetti dei temibili effetti collaterali che i farmaci tradizionali elencano nei loro foglietti illustrativi. Ma le cose stanno proprio così? Vedremo l’esempio dell’omeopatia e si parlerà anche di vaccini.
REGISTRAZIONE

 

ore 20.15
Fondazione Zoé
SESSIONE DI YOGA FLOW
SHRI VICENZA ASD

Sessioni di pratica. Durata: 1 ora. Prenotazione obbligatoria. Posti disponibili: 30.
REGISTRAZIONE

18.15
Basilica Palladiana
LA MENTE LIQUIDA
Come le macchine condizionano, modificano o potenziano il cervello
PAOLO GALLINA

Grazie alla neuroplasticità ogni volta che interagiamo con l’ambiente e con le macchine i nostri neuroni mutano: si potenziano o si atrofizzano, attivano nuove connessioni o interrompono quelle già esistenti. La struttura del cervello è simile a una materia liquida e viscosa capace di riplasmarsi. Oggi molti stimoli ambientali provengono dalle tecnologie, che riescono a incastonarsi nelle nostre abitudini quotidiane: il rapporto tra mente e macchina diventa quindi cruciale.
REGISTRAZIONE

18.15
Basilica Palladiana
RIPENSARE LA CASA. IL DESIGN PER L’HOME CARE
FRANCESCA TOSI e MATTIA PISTOLESI

I cambiamenti sociali in atto e l’invecchiamento della popolazione rendono urgente un ripensamento generale degli spazi abitativi, dei prodotti e dei servizi nell’Home Care al fine di migliorarne la sicurezza, la semplicità d’uso e la comprensibilità, perché possano dare risposte sempre più adeguate ai bisogni degli individui che vivono in una situazione di fragilità. Grazie allo sviluppo della ricerca di questi anni, l’ergonomia per il design sta giocando, in questo campo, un ruolo determinante e mai come ora lo sviluppo delle nuove tecnologie digitali connettive, dai dispositivi indossabili, ai tessuti, agli oggetti intelligenti, ci sta offrendo nuove possibilità di assistenza per il paziente, i familiari, il personale di cura. Cosa ci possiamo aspettare in futuro?
REGISTRAZIONE

11.00
Basilica Palladiana
LA COSCIENZA NEL RAPPORTO MENTE-CORPO
ANGELO GEMIGNANI

La meditazione, alla stregua di uno strumento scientifico come un microscopio o una risonanza magnetica, permette di studiare soggettivamente la coscienza e i suoi vari livelli. Il meccanismo principale che la meditazione usa è l’introspezione, cioè l’attenzione rivolta verso le rappresentazioni e le emozioni interiori. Le Neuroscienze Contemplative stanno recentemente approfondendo i meccanismi neuro-cognitivi implicati nella meditazione, tuttavia un modello integrato che spieghi il ruolo giocato dalle varie componenti della meditazione è ancora mancante. Sorprendentemente, la ricerca ha dato finora poco peso ai meccanismi fisiologici di base come la respirazione e agli effetti che la sua regolazione ha sul sistema nervoso centrale, sull’introspezione e sullo stato di coscienza stesso.
REGISTRAZIONE

 

11.00 e 16.00
Palladio Museum
CAMERA CON VI(S)TA
A cura di ILARIA ABBONDANDOLO, settore didattica del Palladio Museum

Lo spazio è una struttura fondamentale dell’esistenza comprensibile attraverso il corpo, i sensi, gli umori, le emozioni e i sentimenti che derivano dalla percezione di un ambiente, dai ricordi e dalle associazioni personali che esso suscita. Niente potrebbe illustrarlo meglio dell’episodio del Valzer triste di Sibelius in un celebre film di Bruno Bozzetto del 1976. Dopo aver guardato e commentato insieme questo intenso cortometraggio, che ha per protagonisti un gatto e la sua vecchia casa, i bambini costruiranno la propria casa, associando a ogni stanza un materiale, un colore, un sentimento, un ricordo… La nuova casa avrà tante stanze quante ne animeranno i bambini con ciò che riusciranno a trovare sui tavoli – scatole, colori, tessuti, ecc. – e, soprattutto, dentro di sé.
Laboratori didattici per bambini dai 5 agli 8 anni (sessione del mattino) e dai 9 ai 12 anni (sessione del pomeriggio).
Durata: 90 minuti.
REGISTRAZIONE

 

11.00
Health & Quality Factory Zambon
LA FISICA VIEN MANGIANDO
di e con MARINA CARPINETI e NICOLA LUDWIG
Spettacolo per famiglie

La scienza esce da aule e laboratori per salire sul palcoscenico da protagonista. Marina Carpineti e Nicola Ludwig, due ricerc-attori del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Milano, si mettono ai fornelli per giocare con la fisica che si può trovare in cucina. In un percorso vivace e sotto lo sguardo attento di una termocamera, mostrano come la fisica dei laboratori trovi riscontro nella quotidiana realtà che ci circonda. Una conferenza spettacolare in cui esperimenti classici e sorprendenti, filtrati dalla magia del teatro, coinvolgono il pubblico di ogni età in un’esperienza unica e divertente.
REGISTRAZIONE

 

16.00
Fondazione Zoé
MALATTIA DI PARKINSON: L’IMPATTO DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE
ARIANNA LORENZI

Comprendere come l’esperienza della malattia influisce sulla percezione di sé e delle proprie capacità, sulle abitudini e routine, sui ruoli della propria vita, sul proprio fare significativo di ogni giorno, può offrire opportunità di ricostruire un percorso in grado di curare olisticamente la persona nei suoi luoghi di vita, nel suo contesto ambientale e relazionale. La persona non subisce la riabilitazione, ma ne è attore centrale, attraverso una negoziazione paritaria del contratto terapeutico nel quale vengono definiti obiettivi raggiungibili e progressivi. Il terapista occupazionale, partendo dalla storia di vita della persona, la sostiene nella sua partecipazione, costruendo una relazione empatica di fiducia e, attraverso un ragionamento clinico sostenuto dalla letteratura scientifica, raccoglie interessi, desideri, bisogni, e valuta l’ambiente di vita, le capacità oggettive, le risorse e i limiti della performance occupazionale. Implementa poi un piano di trattamento specifico in grado di stimolare la persona nella partecipazione alle attività significative della vita quotidiana, mantenendo o restituendo senso alle sue abitudini e ai suoi ruoli, con attenzione costante al contesto umano che la circonda, oltre che al lavoro sinergico con le altre figure del team riabilitativo.
Modera CINZIA ZUCCON, giornalista.
REGISTRAZIONE

 

20.45
Basilica Palladiana
UNA PILLOLA DI VERITÀ
La salute nell’era dei social media
GIANNI RIOTTA

Lotta alle fake news, ricerca delle verità oggettive, verifica dei dati: in un’epoca di bufale e pseudoscienza, questi devono essere i capisaldi per una comunicazione della salute seria, che consenta di contrastare le troppe distorsioni inflitte al sistema dell’informazione sui social media e i media tradizionali. Nell’era della disintermediazione, dei finti esperti, del protagonismo digitale esasperato, delle artificiali polarizzazioni della società, come raccontare la salute in modo serio e veritiero? In che modo i nuovi strumenti cognitivi quali Blockchain, Big Data ed Intelligenza Artificiale possono aiutare le persone a districarsi in un oceano di informazioni non sempre validate? Come riconoscere le fonti veramente affidabili?
REGISTRAZIONE

10.30
Palladio Museum
SOSTENIBILITÀ EMOZIONALE
Laboratori per bambini dai 6 ai 10 anni e genitori
SIMON GOLDSTEIN E ANNA CONDORELLI

La Sostenibilità Emozionale è lo strumento che ci permette di vivere in modo consapevole comprendendo le nostre emozioni nella vita quotidiana e sviluppando contemporaneamente sia la conoscenza di sé, sia la competenza nel riconoscere i propri confini e stabilire relazioni empatiche con gli altri. Si tratta di un processo di condivisione e conoscenza della vita emozionale individuale e riferita al contesto sociale e comunitario. Con gli psicologi Simon Goldstein e Anna Condorelli impariamo, attraverso il gioco e la pratica laboratoriale, a riconoscere e a comunicare le emozioni che si provano da bambini e da genitori.

LABORATORIO PER BAMBINI: IL VOLTO DELLE EMOZIONI
Attraverso giochi, esercizi para-teatrali e conversazioni vengono presentati i diversi aspetti delle emozioni e le loro espressioni, nel volto e nel corpo, così che i bambini possano riconoscerle ed esprimerle.

LABORATORIO PER GENITORI: LA SOSTENIBILITÀ EMOZIONALE
Il laboratorio per i genitori è previsto parallelamente e in un luogo distinto da quello per i bambini. Il percorso seguito è analogo e risponde a una serie di quesiti: cos’è la sostenibilità emozionale? Come imparare a sentire il proprio corpo e i segnali di tensione che emana? Come comunicare in forma sostenibile emotivamente e come affrontare le “crisi”?

Durata: 120 minuti.
REGISTRAZIONE

 

11.00
Basilica Palladiana
CONOSCERE LA MALATTIA ALLERGICA
MARIA ANTONELLA MURARO

Le malattie allergiche sono diventate un problema consistente per i cittadini europei: si stima che uno su quattro ne sia affetto e che nel prossimo futuro uno su due soffrirà di manifestazioni croniche dovute all’allergia. I sintomi allergici spaziano dalla cute all’apparato respiratorio, all’apparato digerente in una progressione e intersecarsi di problematiche. Si parla pertanto modernamente di un’unica Malattia Allergica con diverse sfaccettature che affliggono il paziente in modo variabile a seconda alle diverse età della vita, delle caratteristiche genetiche e delle esposizioni ambientali. Verranno analizzati l’identificazione e la diagnosi precoce, i trattamenti e le possibilità di prevenzione per consentire una comprensione della malattia nella sua globalità.
REGISTRAZIONE

 

15.30
Palazzo Leoni Montanari
ARTE COME TEMPO DI CURA
A cura di AGATA KERAN, servizi educativi delle Gallerie

Percorso tematico per adulti tra i capolavori delle collezioni permanenti e delle mostre temporanee delle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, per esplorare il significato profondo di un’opera e scoprire la dimensione terapeutica del suo linguaggio espressivo.
CURA DELL’ESSENZIALE: IL SUONO INTERIORE DELL’ICONA
In occasione della mostra Kandinskij, Gončarova, Chagall. Sacro e bellezza nell’arte russa.
Cosa può raccontare un’antica icona al mondo attuale? I suoi codici grammaticali – radicalmente riletti e valorizzati nelle suggestive teorie di Vasilij Kandinskij, Kazimir Malevič e Paul Klee – offrono una fonte di ispirazione per le nuove generazioni di pittori, attratti dalla metafisica essenzialità dell’immagine sacra. Il percorso prevede un momento creativo, per esplorare il metodo grafico-pittorico che porta alla realizzazione di un’icona.

Durata: 120 minuti.
Prenotazione obbligatoria al numero verde 800.578875. Posti disponibili: 25.

 

17.00
Basilica Palladiana
BIOLOGIA DELL’APPRENDIMENTO E MEMORIA: LE BASI DELLA NOSTRA INDIVIDUALITÀ
CRISTINA MARIA ALBERINI

La nostra identità e individualità sono il risultato delle nostre esperienze e memorie. Capire i meccanismi e le basi biologiche delle memorie è essenziale per sapere come funziona il nostro cervello e la nostra mente. Solo così si potranno migliorare salute mentale e benessere. Queste conoscenze sono anche importanti per prevenire e curare malattie mentali, che purtroppo sono molte e non ristrette solo a problemi di memoria. Con la neurobiologa Cristina Maria Alberini, scopriamo quali sono i meccanismi biologici del cervello necessari per formare memorie a lungo termine, come, attraverso questi meccanismi, si possano aumentare e prolungare le memorie e infine come si sviluppano i sistemi di memoria. Discuteremo anche di come queste conoscenze ci possano aiutare a identificare nuove terapie per i deficit di memoria e il decadimento cognitivo.
REGISTRAZIONE

 

20.45
Teatro Astra
MAMMA A CARICO. MIA FIGLIA HA NOVANT’ANNI
di e con GIANNA COLETTI
drammaturgia GIANNA COLETTI e GABRIELE SCOTTI
regia GABRIELE SCOTTI
produzione TEATRO DE GLI INCAMMINATI
organizzazione generale STEFANIA CITO

Spettacolo ironico e struggente sul rapporto tra una donna di cinquant’anni, Gianna, e sua madre Anna, una vecchia ribelle di novant’anni. Con la regia di Gabriele Scotti e tratto dall’omonimo libro edito da Einaudi nel 2015, lo spettacolo, unico nel suo genere, inizia come un monologo e si rivela poi un dialogo delicato, che porta a risate, commozione e riflessione sul tema della cura: come la musica, l’ironia e la complicità familiare aiutano a condividere e ad alleggerire situazioni difficili. Nel 2017 MAMMA A CARICO si è aggiudicato il premio Earthink Festival ed è arricchito da proiezioni di frammenti del film “Tra cinque minuti in scena” di Laura Chiossone, uscito nel 2013, e apprezzato da critica e pubblico, che immortalano scene di vita reale tra Gianna e sua madre.
REGISTRAZIONE

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione, per consentirti di interagire con i social network, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza e per personalizzare i contenuti pubblicitari che ti inviamo, questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione cliccando al di fuori di esso acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più e per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi